• Disponibili per liquidi e gas, interamente in AISI 316
  • Cuscinetti a sfere in acciaio inox o materiali speciali
  • Disponibili connessioni filettate o flangiate (DN 25-300)
  • Pick-up magnetici con linearità ±0,5% o ±1%
  • Convertitori/condizionatori di segnale
  • Indicatori/totalizzatori/dosatori
  • Montaggio remoto o diretto su turbina (con adattatori)
  • Versioni adatte per applicazioni con liquidi e gas
  • Portate minime (50 cc/min), con linearità molto elevata
  • Idonei per pressioni fino 345 bar, temperature fino a 450 °C

MISURATORI A TURBINA

I misuratori di portata a turbina si basano sulla ricezione di un segnale, generato da un pick-up al passaggio di un liquido o di un gas, che fa girare la pala di una piccola turbina posta all’interno del sensore (in linea o a inserzione). La velocità di rotazione è in funzione della velocità del fluido, che non deve essere molto viscoso, e dunque in funzione della portata. I sistemi a turbina sono adatti per liquidi anche non conduttivi e per moltissimi gas.

La misura a turbina è una misura volumetrica, ma con l’installazione di un sensore di temperatura e di un sensore di pressione esterni, l’apposita elettronica è in grado di elaborarne la massa, e dunque il peso effettivo. I misuratori a turbina sono estremamente resistenti e adatti per pressioni e temperature anche molto elevate, hanno un’ottima rangeability e accuratezza di misura. Alcuni sono adatti per misure di portata molto basse e per applicazioni fiscali (API), anche in versione ATEX.